I Mandarini e la marmellata

Il mandarino è un agrume dalle proprietà calmanti, rinfrescanti, dissetanti e rimineralizzanti ed è utile anche in caso di insonnia ed inappetenza. Grazie all’elevato contenuto di vitamina C, protegge le nostre vene. E’ controindicato in caso di ulcera gastroduodenale, e per l’elevato contenuto in zuccheri si consiglia di consumarlo con moderazione in caso di obesità e diabete.

VALORI NUTRIZIONALI PER 100 GR. DI MANDARINI

ENERGIA                    72 Kcal
CARBOIDRATI           17,8 gr
GRASSI                       0,3 gr
PROTEINE                  0,9 gr

MARMELLATA DI MANDARINI

Chef: RENATA BRACALE

Equipment

  • VASETTI IN VETRO STERILIZZATI CON COPERCHIO

Ingredienti

  • 2 kg MANDARINI NON TRATTATI
  • 600 ZUCCHERO INTEGRALE
  • 3 BASTONCINI DI CANNELLA

Istruzioni

  • Lavate i mandarini sotto l’acqua corrente poi metteteli in una pentola in acciaio con dell’acqua fino a coprirli; fate cuocere per circa 30 minuti a fuoco bassissimo da quando l’acqua inizia a bollire. Trascorso il tempo di cottura, scolate i mandarini, metteteli su un canovaccio e lasciateli riposare a temperatura ambiente per 2 ore. Quindi, tagliate i mandarini in quattro parti, avendo cura di eliminare i semi interni: se si tratta di mandarini biologici non occorre sbucciarli in caso contrario si. Frullate i mandarini fino a ottenere una polpa omogenea e versatela poi in una pentola, aggiungete una tazzina di acqua, lo zucchero e fate cuocere la marmellata di mandarini per circa 60 minuti a fiamma bassa con tre bastoncini di cannella.
    Appena noterete che si sarà raddensata, trasferite la marmellata nei barattoli di vetro e richiudeteli con gli appositi coperchi. Mettete i vasetti a testa in giù per 15 minuti, in modo da creare l’effetto sottovuoto. Ben chiusi potrete conservarli per 1 anno.

Note

Prof.ssa Renata Bracale
Docente di nutrizione presso l’Università del MOLISE
www.renatabracale.com
Condividi